vittoria?

Faccio fatica a sperare di meglio.

Torino saldamente, con oltre il 56%, al candidato del Pd Fassino, e questo si immaginava. Anche se, molto meno saldamente che con Chiamparino, mi dicono.

Poi: a Napoli, De Magistris con l’Idv surclassa di oltre 7 punti il candidato Pd, 27,4 a 19,6; se ne raccoglie i voti al ballottaggio è testa a testa, forse davanti, al candidato Pdl: può essere una svolta per la Campania; e chissà che non lo sia anche per l’Idv, che ultimamente mi ha convinto sempre meno.

Ma soprattutto, l’impossibile avverato: il ballottaggio in casa di Berlusconi, tra Moratti e Pisapia. E non perché lei abbia mancato di poco il 50% -è lei che insegue: e non poco, 41,6 a 48. Può concretamente vincere. Nonostante le accuse, nonostante la provenienza chiara da sinistra, senza neppure un “centro-” davanti a schermare… è bellissimo.

In questo quadro, il risultato di Bologna e relativamente poco emozionante: Merola si aggiudica probabilmente la vittoria al primo colpo, per un non esaltante 0,5% nella città che dovrebbe essere la roccaforte rossa.

Io, per la verità, speravo in un ballottaggio. Speravo anzi che vincesse al cardiopalma; di una manciata di voti, fugando all’ultimo di un soffio il fantasma della sconfitta epocale già lentamente, e pesantemente, insinuatosi nelle anime dei Democratici… giusto per pungolarle un po’ i capi, e sperare che la prossima volta si impegnino un po’ di più a scegliere un candidato un po’ più nuovo, un po’ più incisivo, con le idee un po’ più chiare.

Non si può non notare, invece, il risultato del Movimento 5 Stelle, che raggiungono il  9,5% doppiando il “terzo polo” di Aldrovandi, ed imponendosi infine come forza concretamente decisiva ne prossimi anni. Tuttavia: anche questa non è una grande sorpresa. Non è molto di più del risultato delle regionali del 2010 nell’area di Bologna. Hanno forse migliorato, ma per nulla sfondato -e forse è meglio così. Più del 10%, sinceramente, io non mi fiderei: e tuttavia, con questo risultato avranno finalmente modo non poco di incidere, e noi di valutarli. Alla prossime consultazioni si vederà. Se sapranno fare bene come promettono, e farlo sapere, quel 10%, o più, possono portarlo in Parlamento, e cambiare la storia dell’Italia. Se faranno male come talvolta mi pare legittimo temere, non ci vorrà molto per tornare nel nulla.

Una cosa, comunque, appare certa: queste elezioni sono una batosta per il Pdl, ed una grande festa per le opposizioni. Solo marginalmente festa per il Pd, infatti: Pisapia è di Sel, i grillini fanno parte a sè, De Magistris dell’Idv, e ne rappresenta tra l’altro un’anima in qualche modo alternativa.

Vedremo ad nauseam sui giornali, nei prossimi giorni, le analisi del perché di questa decisa sconfitta della coalizione di governo, e che fino a ieri poteva senza alcuna vera smentita vantare un assoluto appoggio popolare. Per ora, io voglio credere che sia stato in buona parte grazie agli outsider veri vincitori della competizione, che hanno saputo farsi largo tra i grandi partiti forti, ciascuno a modo suo, della convinzione di potere e dovere cambiare le cose; che hanno fatto respirare agli italiani aria nuova, gli hanno fatto sentire che un’Italia diversa è possibile qui ed ora.

Ma forse, c’è anche un’altra causa da tenere in considerazione: illuminanti sono i commenti sul sito de “Il Giornale”. Vi riporto gli ultimi due, al momento, all’articolo di commento ai risultati.

La lega indietreggia grazie al SUO ministro Ministro Maroni e al silenzio dei SUOI Santoni Bossi,Calderoli, Borghezio tutti zitti per mesi e mesi, complici consapevoli dell’invasione africana organizzata dal ministro LEGHISTA Maroni. In questo ultimi mesi la Lega è rimasta dormiente, faceva finta di non vedere, svincolava sull’argomento, parlava d’altro…la triste realtà è che la LEGA NORD è stata artefice di una invasione di proporzioni mai viste prima. Gli Italiani sono stati bravi a non farla sparire del tutto , per anni la lega si è battuta contro l’immigrazione ma alla PRIMA VERA PROVA al posto di tutelarci ci ha riempito le strade con 30000 nuovi immigrati oltre che sanare quelli che già si erano intrufolati illegalmente in Italia. Un gran bel lavoro complimenti….è la seconda volta che la combinano grossa, una volta hanno fatto cadere il primo governo Berlusconi e adesso sono andati a prendersi 30000 africani. I bonus sono finiti…. game over.

La Lega si sta rivelando finalmente per quello che è, un bluff, una banda di mezze trombette e fanfare con in testa il trombone capo. Solo parole, zero fatti. Basta vedere quella mezza trombetta di maroni, il ministro dei clandestini, quello che va a raccoglierli in giro per il Mediterraneo e ce li scarica in Italia per noi italiani da mantenere. Per carità, “se sono profughi non si possono rimpatriare”, presto avremo milioni di africani in casa! maroni, va a piètlu ‘ntal gnau! Una bella saccagnata alle elezioni ve l’avevo predetta e non ero il solo, aspettate alle politiche e vedrete il resto!! Avete mai ascoltato o letto i blog di quelli che fino ad ora vi avevano votato? Nooo, voi eravate superiori. Adesso vi dico “Lega, va foera di ball”

Notevole, eh?

Non c’è da illudersi che, per punire la destra, gli italiani abbiano tanto cambiato sentimento. Forse però, hanno imparato a farsi vendere un po’ meno fumo: e anche questa -forse, anzi, ancor di più- credo si potrebbe dire una vittoria.

Annunci

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...