Colletta alimentare

Una grande e lodevole iniziativa di solidarietà, non c’é che dire. Con tutto quello che posso avere contro il contare sulle donazioni private

(che sono di fatto una tassa, e quindi una punizione, per la generosità. Spesso e volentieri, per questa sua natura, una tassa addirittura regressiva, anziché progressiva, nel reddito: come notavano gli stessi volontari per esperienza, chi più ha spesso se ne frega, è chi non ha a dar valore alla solidarietà. Esempio. Bello umanamente, ma non dovrebbe funzionare così e lo Stato esiste apposta per imporre la giustizia)

…dicevo, non si può negare che, finchè lo Stato continua di fatto a non funzionare, costituisce un’ancora di salvezza preziosa per moltissime famiglie in difficoltà. E allora ben venga. Così, mi sono fatto convincere a donare qualche mia ora per partecipare come volontario.

C’è tuttavia un’ombra, non da poco. Quella di Comunione e Liberazione.

Mi hanno assicurato che si, ha dato l’impulso fondamentale all’inizio,  ma che oggi è un’iniziativa a livello europeo e CL non é che una delle associazioni che partecipano.
Ed in effetti,  se vai a vedere il volantino: ha nientemeno che l'”Alto Patronato della Presidenza della Repubblica”; nonché il riconoscimento dell'”Anno Europeo della Solidarietà 2011″, nonché della “Rai Segreteria Sociale” e via così.

Poi però ho letto il testo riportato dietro al volantino introduttivo; e poi davanti, però in basso, in quello di ringraziamento finale:

Il momento storico che stiamo vivendo rimane molto delicato e drammatico. I poveri sono in costante crescita e sono sempre più prossimi a ciascuno di noi. Non manca solo il cibo, manca il lavoro, la casa e soprattutto sembrano venir meno le ragioni per sperare e per questo si è sempre più soli; una solitudine spesso avvertita da chiunque, poveri o ricchi. Cristo, presente ora, colma quella solitudine, risponde a tutte le esigenze del nostro cuore. Per questa esperienza, proponiamo ad ognuno la “Colletta Alimentare”, perché facendo la spesa per chi è nel bisogno, si ridesti tutta la nostra persona, cominciando a vivere all’altezza dei desideri del nostro cuore”.

Io non so il vostro cuore: il mio ha avuto un tuffo. IO ho distribuito tutta la giornata “Cristo, presente ora, risponde a tutte le esigenze del nostro cuore”? Eww!

Insomma. Delle due l’una.

  • O decidi di coinvolgere tutti, e per questo metti da parte convinzioni che dividono, e c’entrano perché tu vuoi vedercele centrare con la decisione di adottare un comportamento altruistico. E se molti lo fanno per Cristo, individualmente lo fanno sapere, tanto meglio. Ma chi porta la sua opera porta le sue idee, quali che siano.
  • Oppure rendi chiaro che si tratta di un’iniziativa di parte. In particolare cattolica, in particolare ciellina. E con questo fai presente chiaro allo Stato e alla società civile che se il resto di essa vuole impegnarsi nella solidarietà, è necessario che si svegli e crei una sua organizzazione. Non in concorrenza (ovviamente in collaborazione, essendo lo scopo identico) ma distinta e laica.

E invece, questa cosa è dal punto di vista morale un calcio negli stinchi (forte, mentre sei girato per prendergli un bicchier d’acqua). Non sono davvero pentito di aver partecipato, è stata un’occasione per fare qualcosa di diverso, di generoso, e per tornare in contatto con persone che comunque lo meritano. Ma diciamo, in futuro sarò più furbo.

E questa cosa ha l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica? Già. Dimenticavo in che Stato siamo…

Annunci

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...