Walking

Ho appena scoperto il video originale di “This Boots are Made for Walking” (che conoscevo per una delle tante cover moderne). Questo è l’originale: andiamo all’improvviso indietro fino all’anno 1966.

Vedendolo, non ho potuto non pensare …beh, allora non è così vero che è solo da oggi che si punta tutto sulla sensualità!

Nel video saremo anche prima della “rivoluzione” del ’68, e soprattutto prima della sua degenerazione dei decenni successivi; eppure è un vero e proprio trionfo della gamba femminile, sapientemente esaltata con le giuste mossette… altro che farfallina di Belen intravista sulle scale -queste, tecnicamente, sono in mutande!

Non è cambiato nulla da allora, dunque? Mi sono reso conto di come, fondamentalmente, la mia cultura di video musicali sia ben scarsa, almeno sugli ultimi anni. Ma insomma, qualcosa dev’essere pur cambiato. Cosa? Mettiamo da parte il look… pensandoci, a dare l’idea degli anni passati non trovavo altro che una certa delicatezza, a cui non sono abituato.

Mi sono deciso dunque a confrontarlo con un video moderno, convinto di scoprire che la sostanza era in fondo simile. Perché, come potrebbe diventare più sexy di così?

Come rappresentante della modernità non ho faticato molto a pensare all’ultimo di Madonna, che tutti voi come me avete certo sentito countless times alla radio. Eccolo qua:

…la mia reazione è stata più o meno questa!

Ok: la lunghezza della gonna è identica (identicamente nulla). Eppure, come il giorno e la notte; non perché più sexy. C’è qualche mossa ancora più esplicita; ma è buttata lì assieme a tutto il resto. Ciò che si ottiene dal tutto è semplicemente l’effetto FORTEForte nel senso di erotico ma non meno eccessivo, disturbante, arrogante, violento, inquietante -qualunque cosa, purché faccia impressione.

E meno male che il tema è l’amore; la scritta iniziale buonista suona davvero ironica -mentre, Nancy dava un messaggio ben aggressivo, se ci fate caso.

Certo, non si può ignorare il video anni ’60 lascia un retrogusto forse ipocrita: se fosse davvero stata la ragazza ferita che dice di essere, quei sorrisetti solari che ogni tanto non riesce a trattenere non ce li vedo proprio. E tuttavia, se devo scegliere, non ho molti dubbi.

Annunci

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...