Abolire gli esami

Il governo, su spinta soprattutto del PD, sta pensando ad… abolire esami e bocciature alle medie.

http://www.repubblica.it/scuola/2012/04/17/news/nuova_scuola_media-33456778/

Naturalmente

In Italia, il costo delle bocciature e degli abbandoni in corso d’anno si aggira attorno ai 4 miliardi di euro l’anno. Una cifra che potrebbe essere utilizzata per supportare li alunni e fare in modo, spiega l’Ocse, che tutti raggiungano gli obiettivi minimi per essere promossi. “Non bocciare  –  conclude la Puglisi  –  non vuol dire, però, permissivismo e lassismo, né significa abbassare la qualità, anzi è esattamente il contrario. Non bocciare significa valutare le competenze e, soprattutto, prevenire i disagi, significa seguire il cammino di ogni studente attraverso sistemi relazionali adeguati, supportare le difficoltà, creare percorsi di valorizzazione e incentivo”.

Verissimo. Sacrosanto!

…ma perché a me, applicato all’Italia, il ragionamento continua a suonare incessantemente come Buonismo Strikes Back?

Se le bocciature costano, vuol dire che investire sul dare ai ragazzi le competenze per passarli quei benedetti esami sarà ripagata non soltanto eticamente, ma anche economicamente quando le bocciature caleranno come effetto del successo di tali politiche. E quindi dovrebbe essere un pungolo a investire sull’istruzione.

E invece la via italiana? Aboliamo ogni verifica, avanti tutti finché la barca va! Ma certo, certo, poi lo Stato farà la sua parte di riforme, contateci. Mi convinco sempre più che la nostra barca merita di affondare.

La cosa davvero fantastica, è che uno degli argomenti a favore della riforma è l’ottimo risultato di scuole di Paesi in cui “il tasso di bocciature è irrilevante o bocciare non è contemplato”, tra cui il più importante è senz’altro il Giappone.

Bene, leggetevi 

http://it.wikipedia.org/wiki/Istruzione_in_Giappone#Peculiarità

e fatevi due risate, come me le sono fatte io. C’è un motivo se il tasso di bocciature è irrilevante, forse?

Dopo aver riso rendetevi conto di in che mani siamo. 

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...