Qualcuno va curato

Pochi giorni fa è stata la giornata internazionale contro l’omofobia. Tutti, credo, avrete notato la fioritura di immagini come questa.

Inutilmente qualcuno ha fatto notare che di “giornata contro l’omofobia” si trattava, non “per la promozione dell’omosessualità”. La risposta in genere era: “se ti danno fastidio queste immagini hai qualcosa che non va”

Ma l’apoteosi, che mi ha convinto a scrivere questo articolo, l’ho trovata questa mattina: “Chi odia i gay deve farsi curare”.

Ora, che dire, verosimilmente lo studio in sé è serio e si basa su dati verificati. Però il titolo lascia una certa perplessità… perfettamente confermata da certi commenti: tipo, “neanche curare: sarebbero da lobotomizzare”.
E anche, cosa che hanno ripetuto in diversi: “non sta dicendo che li odia: anzi li vuole curare, quindi migliorare!”. E non è esattamente quello che direbbe un omofobo -li voglio curare per il loro bene?

Se volete: sono perfettamente d’accordo che, come anche lo studio conferma, il 90% chi è ossessionato dai gay abbia qualche problema, o semplicemente sia un bigotto indifendibile.
Ma poniamo anche che esista una minoranza, piccola ma non trascurabile, che proprio non ci può fare nulla: ha una repulsione innata per l’idea di due uomini che si baciano, gli fa venire l’angoscia. Non perché sia represso o ristretto di mente; magari è educato e progressista, magari razionalmente riconosce senza dubbio che discriminare gli omosessuali è sbagliato. Eppure non li può vedere, sente che è una cosa sbagliata e innaturale; è proprio nella sua natura. Allo stesso modo in cui è nella natura degli omosessuali esserlo.
Allora questa minoranza sarà discriminata? Dovranno nascondersi, reprimersi, sentirsi sbagliati? Mentre gli omosessuali hanno diritto ad essere accettati, loro “hanno qualcosa che non va”, sono dei deviati, da disprezzare e/o curare?

Vedete: si può trascinare il popolo ad abbracciare idee giuste… ma molto, molto più difficile è evitare che lo faccia nella solita vecchia maniera: quella per cui chi non è, o pensa, come noi è diverso, è sbagliato, è malato, da curare e possibilmente umiliare.

Advertisements

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Computer e Internet, Filosofia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...