In un universo parallelo

Ecco che prende la parola Monti… subito un affondo contro gli evasori… guardate con che abilità ha evitato di scendere in dettagli sui tagli alla spesa, è chiaro che abbiamo di fronte un campione! Ora un accenno in direzione degli Eurobond… ma, c’è lo scarto verso la patrimoniale! Ecco che passa la parola alla Fornero… ma Di Pietro interviene! Che succede? È volato un insulto dai banchi della Lega… è la seconda ammonizione per Calderoli questa legislatura, dovrà saltare il prossimo dibattito. 

Perché non ci si può interessare altrettanto alla politica che al calcio? 

Certo, allo stato attuale è facile capire perché: la politica è un teatrino che non dice nulla, e le stesse leggi sono talmente scritte coi piedi, a detta degli stessi giuristi, che spesso è difficile trovarci un senso logico perché non c’è. E quando si sente di 1547 emendamenti presentati unicamente per dispetto, si capisce, se anche le sedute fossero trasmesse, l’immediato impulso di cambiare canale.

Ma, a priori, è veramente difficile immaginare che sia più interessante guardare 11 tizi strapagati per passarsi una palla, che seguire ciò che deciderà il tuo futuro. Tutto sta nello spettacolarizzare bene -e su questo non ci manca certo la fantasia. Chissà. Magari la salvezza della nostra democrazia, che comunque sempre scalcagnata, gridata e da operetta è stata, è e sarà, sta proprio nell’andare nella direzione che l’italiano medio capisce: quella televisiva.

Basta sedute infinite, se su leggi scomode rimandabili alle calende greche: 90 minuti di dibattito, vincolati dal palinsesto. Basta Parlamenti enormi di dubbia utilità: ogni partito una squadra di 11 oratori, più riserve. I politici potrebbero guadagnare ancora di più, ma pagati dalla pubblicità. Coinvolgimento immediato del popolo: il 40% del voto finale è televoto.

Per me, vedendo la situazione oggi, tutto sommato verrebbero leggi migliori.

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...