Having Fun is So Mainstream

E così, ieri ho passato il Capodanno a casa con i parenti.

Vedete, fin dai 16 anni ho fatto carte false per trovare “qualcosa da fare” con i miei pari, o mi sarei sentito in colpa di star sprecando un’occasione per divertirmi. Talvolta ne è valsa la pena, talvolta… come dirlo? Rispetto a cosa? Quest’anno, dopo qualche tentativo poco incoraggiante, ho deciso che non avrei mendicato compagnia; se non fosse emersa spontaneamente un’occasione, tanto peggio. E così è stato.

È stato un capodanno niente male. Quanto alle cibarie, l’idea di uscire sperando di trovare di meglio sconfinava abbondantemente nell’assurdo. Quanto alla compagnia, miei hanno invitato alcuni loro amici della parrocchia. Sorprendentemente piacevole. Dubito li sopporterei troppo a lungo tutti i giorni; e tuttavia, per parlare di economia e politica bisogna dire (ma dai) che parlare con chi ha più esperienza, e soprattutto, ne ha del mondo del lavoro, è decisamente interessante. Ed è valsa la pena anche sentir parlare del tempo in cui non si era costantemente con il mondo in tempo reale 24h su 24 -sono prospettive storiche che mi affascininano, vedere cosa è cambiato davvero e cosa no. Quando poi sono partiti su argomenti pastorali e teologici, beh, il teatro dell’asurdo di solito si paga. Quanto al panorama, il mio appartamento è un attico in posizione dominante, offrendo una panoramica quasi a 360° sui fuochi della città; alcuni sono stati sparati proprio dall’incrocio sotto casa, esplodendo a forse 15 metri in linea d’aria. Come se non bastasse, il vicini del palazzo a fianco hanno deciso di celebrare il nuovo anno con il lancio di lanterne cinesi: uno spettacolo che non avevo mai visto, e davvero merita.

Insomma; ci voleva. Per una volta sono tornato all’origine; ho re-imparato la lezione che prima di cercare in capo al mondo bisognerebbe guardarsi attorno, e ho se non altro fissato l’asticella dello zero -e c’è poco da fare, è un’asticella discretamente alta.

Bene amici, vi lascio, stasera esco invece; c’è un evento a cui tengo davvero. Ci vediamo al prossimo capodanno. Oppure no (…potrei non essere più in Italia, in effetti).

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Esperienze, Intrattenimento e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...