A Tale of Two Islands, ovvero: un’area monetaria che si odia non sarà mai ottimale

Islanda:

Image

Anno: 2008

Sovranità monetaria: Sì.

Coinvolgimento della BCE: No.

Esito: fallimento completo del sistema bancario.

Perdite per i correntisti: 100%, per tutti -anche sotto i 100.000€; salvi solo i piccolissimi.

Nazionalità delle perdite straniere: Europea (Inglese e Olandese per lo più)

Costo per lo Stato: drammatico –dell’ordine del 25% del PIL; naturalmente, pagato indiscriminatamente da tutti.

Reazione dell’opinione pubblica europea: Bravi! Bene! BIIIS!!!

Cipro:

Image

Anno: 2013

Sovranità monetaria: No.

Coinvolgimento della BCE: Sì.

Esito: sistema bancario salvato.

Perdite per i correntisti: un’aliquota variabile tra 10% e 25% sui grandi patrimoni, salvi tutti i depositi sotto 100.000€.

Nazionalità delle perdite straniere: in gran parte extraeuropea, soprattutto Russa.

Costo per lo Stato: nessuno.

Reazione dell’opinione pubblica europea: Scandalo! Dittatura! Rivoluzione!!!

…ragassi, siam passi?

Siam mica qui a esaltare chi fa disastri a sé e a noi; ed insorgere se appena si toccano gli altri? Siam mica qui ad esaltare Beppe Grillo quando dice che un default e l’uscita dall’Euro non è da escludere, convinti chissà come che non tocchi i risparmi nostri, e a coprire d’improperi chi sistema tutto con una patrimoniale sulle grandi ricchezze, in gran parte off-shore?

(ma non era una proposta della sinistra, una volta? Cosa credete che sia, “patrimoniale”? In cosa credete quei depositi russi a Cipro, oltre il 50% del totale, siano diversi dagli odiati capitali scudati degli italiani in Svizzera?)

Sì. Temo proprio che lo siamo…

Uff. Mi toccherà continuare a tenere i miei soldi in dollari e Bitcoin. E possibilmente emigrare in Brasile, prima che sia troppo tardi. Voi continuate pure a sbranarvi l’un l’altro senza alcuna logica, eh. Divertitevi.

Image

EDIT: l’Unione Europea avrà le sue colpe; ma alla luce di queste considerazioni, la furbizia di chi la odia a prescindere tocca vette celestiali:
http://www.keinpfusch.net/2013/03/la-fine-del-too-big-to-fail.html

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a A Tale of Two Islands, ovvero: un’area monetaria che si odia non sarà mai ottimale

  1. Pingback: Dai diamanti non nasce niente: Germania, Euro e la virtù che uccide | Non al Denaro. Non all'Amore. Nè al Cielo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...