Un Grillo innamorato

E così, Letta ha fatto il miracolo. Ha preso un Partito completamente allo sbando, ed ha presentato un Governo che (una volta mandato giù l’abbraccio col Pdl), anziché lo schifo che molti dipingevano… è, probabilmente, davvero il migliore possibile.

Un deciso abbassamento dell’età media. Molte donne… tra cui, il primo ministro di etnia africana, per dirne una. Neppure messo lì come segnaposto propagandistico: bensì in un campo, in cui c’è il rischio imponga un serio cambio di rotta dalla politica Pdl-Lega.

E all’istruzione… oh: qualcuno che ne sa qualcosa! (neppure una professoressa qualunque: la rettrice del Sant’Anna)

E avanti così: una quantità di persone competenti nel loro campo, come non eravamo più abituati a vedere. All’economia, il direttore di Bankitalia. Allo sport, una campionessa olimpica. Alla Cultura, un direttore editoriale della Treccani, e promotore di festival tradizionali. All’Agricoltura, una capra, ha subito commentato qualche malignatore comunista -chissà, cosa può avergli dato questa impressione

Image

…ma che ci vuoi fare, sono i ministri in quota Pdl. Poteva andare peggio.

Poteva andare peggio -e non lo ha fatto. Non c’è alcuna figura davvero indigesta. Nessun ministro del precedente governo -Gelmini, Brunetta, etc. Nessuna figura che sia molto più di un segnaposto “Pdl” sulle poltrone (ok, Alfano può essere indigesto, al suo millesimo -e stavolta duplice, tra l’altro- uso come segnalibro berlusconiano; ma era inevitabile).

Questo è significativo, nel momento in cui  invece, il Pd ha dato una forte impronta progressista. Non avrei mai creduto, ad esempio, che Berlusconi avrebbe accettato di entrare in un governo con una donna di colore ministro, che afferma che “chi nasce sul suolo italiano è italiano” …gli costerà non pochi  voti, se non altro.

Quindi, Berlusconi non sta usando potere di ricatto. E se Berlusconi non ricatta, possiamo stare certi che non ha potere di ricatto -o lo userebbe.

Una spiegazione c’è: se il governo non si facesse, e si andasse alle elezioni, Pd e M5S si alleerebbero per dichiararlo ineleggibile. E finirebbe in galera. Solo comportandosi molto bene può pretendere dal Pd qualcosa che, oggettivamente, costa loro molto in termini di voti -protezione. Per quanto questo sia spiacevole eticamente, è in realtà un’ottima notizia: significa che non creerà troppi problemi. Certo: c’è sempre il rischio che il Pd si faccia semplicemente fregare, come fondamentalmente è successo sotto Monti con Bersani. Ma Letta sembra fatto di altra pasta: possiamo sperare. Se sarà un avversario strategicamente all’altezza del Caimano -si può perfino sperare che riesca a renderlo meno pericoloso nel governo, che fuori: perché ha qualcosa da perdere.

Insomma: un potenziale, insperatissimo, trionfo.

E Grillo? Rosica.

…inevitabile reazione

(no, in realtà… per un attimo, ho rischiato di credergli. Che credesse davvero che in politica esistessero “diritti” e fair play. Solo che; dopo aver chiamato qualcuno “zombie”, è un po’ ridicolo protestare che non è educato mangiarti il cervello)

Ma, non è questa la cosa più divertente.

Quello che è davvero notevole, è la versione che si è diffusa istantaneamente (e spontaneamente, in apparenza) presso tutti i grillini della facebooksfera. Secondo cui: al governo c’è il Pdl, anziché il M5S, perché è il Pd che non l’ha voluto. Mentre, il M5S, in fondo, era disponibile.

Non ci credete?

Che dire?

LOL, è una risposta possibile. Ma, anche no.

Vedete… vorrei quasi crederci.

Perchè, in fondo, è vero: in relazione a Rodotà, Grillo dichiarò “se il Pd decidesse di unirsi a noi per eleggerlo, potrebbe essere l’inizio di una collaborazione per un governo“. Qualcuno ricorderà anche che l’ho fatto notare più volte; insistendo che un politico abile, e seriamente intenzionato all’accordo, avrebbe preso in maggiore considerazione questo spiraglio.

E prima ancora. Ricordo distintamente che, alle prime consultazioni in streaming, con Bersani, la Lombardi dichiarò

Insomma, prima di dare una “fiducia”, vorremmo qualche segno tangibile, che possiamo fidarci. Capisce?

No, Bersani non capì; e la frase cadde completamente nel vuoto.

Perché non voleva capire, dicono ora i grillini.

Perché non poteva capire, voglio provare a credere. Ma com’è possibile?

Forse è possibile. Perché, dopotutto, cari grillini… forse, voi credete che la politica sia fatta di sottintesi, sottilissimi detti e non detti. Oscurissimi complotti ben nascosti dai malvagi della Kasta.

Tanto è vero che, appena giunti al potere, voi alfieri della Trasparenza, e dello Streaming …avete cominciato a fare riunioni segrete in un posto segreto per discutere strategie segrete.

…avete notato che siete gli unici? Forse perché gli altri sanno di avere solo segreti di Pulcinella (…e che va bene così?).

No; ridate un’occhiata un attimo con più attenzione, a come avvengono le trattative in questo paese.

Un giorno, il politico A si sveglia, e dichiara alle colonne del Corriere della Sera:

Appoggerò il governo di B. Ma in cambio voglio un ministero per mio figlio. E l’omerà della polizia per i miei ecomostri in quel parco naturale.

Quel giorno, B pranza al ristorante di Montecitorio, e tra un’aragosta da 2,34€ ed uno champagne da 0,78€, legge sul Corriere la proposta del collega. Uscendo, dichiara ai microfoni del Tg1:

Darò ad A un ministero per suo figlio, e l’omertà della polizia. Ma allora voglio anche in più un pompino dalla sua segretaria; e un milione in contanti.

Quindi, B cena ascoltando al telegiornale delle 20 la controproposta del collega.  La sera scrive sulla sua pagina Facebook che un milione e un pompino della segretaria sono un giusto prezzo; e che dunque, per il bene dell’Italia ed il rispetto del mandato dei suoi elettori, accetta.

Ok, ho calcato quel tantino. Ma, guardateci, il succo è vero: è tutto pubblico.

Il fatto che ci sia voluto così tanto agli italiani per reagire, non significa che sia tutto celato con grande sottigliezza e raffinatezza. Non toglie il fatto che chiunque con un mezzo neurone funzionante capisca benissimo che cosa sta succedendo -è mistero per qualcuno, per quali alti motivi istituzionali Scilipoti ha cambiato schieramento? Ma non solo lui. Mi dispiace, non siete dei geni se l’avete scoperto: quasi sempre basta documentarsi un po’ per capire cosa è stato dato in cambio di cosa, e per quali interessi. Quando non te lo sbattono in faccia direttamente loro stessi.

E anche questa volta… non ritrovo l’articolo, ma ricordo chiaramente il deputato Pd che, alle prime voci di accordo col Pdl, dichiarò “ecco, ora, se i grillini mi venissero a chiedere di votare per l’ineleggibilità di Berlusconi, gli risponderei che non è il momento”. …non è che si lasci molto all’immaginazione, insomma. È praticamente tutto pubblico -non solo: è tutto praticamente urlato (tanto, lo è assieme a tutto il resto; e quindi per il popolo si perde negli urli generali).

In questo clima, è così sorprendente che, se bisbigliate ehi, se fate questo poi saremo disponibili ad un governo non vi si senta?

Cari grillini, Popolo del Vaffanculo; volendo credere che sia come dite voi …siete troppo timidi.

Secondo questa versione, vi siete comportati esattamente come la dama d’altri tempi che,  vedendo un drago, sussurra distrattamente: “ooh, che drago grande e forte… di certo, solo un vero eroe potrebbe ucciderlo!”.

E poi si aspetta senza fallo per il giorno dopo la testa del drago mozzata su un vassoio d’argento, offertagli dal suo ‘lui’, come prova d’amore. E se non succede, gli mette il broncio, e non gliela dà per un anno.

Ottenendo come risultato che il cavaliere in questione passa la giornata a giocare a golf, e la serata all’osteria -finché, si vede piovere addosso una tempesta di cui era totalmente ignaro.

E per l’anno successivo, comincia ad andare a puttane.

Come, in effetti, sta accedendo.

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...