Vittimismo

Vittimismo

Passeggio per le bancarelle del bellissimo mercatino di via San Francesco a Padova, dove si può trovare veramente ogni genere di libro, dai moderni ad un vastissimo assortimento di libri anche antichi e di pregio (oppure solo antichi: titoli come “regolazione delle acque” o “tecnica agricola”, ma di un secolo fa).

E poi vedo questo libro.

Ora.

Credo che nessuna persona sana di mente possa ritenere che ciò che è stato fatto al popolo ebraico negli anni ’40 fosse in qualunque modo giusto, o sensato, o se per questo perdonabile.

E tuttavia. Se tu mi sbatti in faccia che per duemilacinquecento anni, l’odio per gli ebrei è stato praticamente l’unica cosa a mantenersi costante, di fronte, non solo all’alternarsi di innumerevoli generazioni; ma alla nascita e alla morte di popoli, religioni ed imperi…

…allora, qualunque persona con una mente logica funzionante ed almeno una quantità decente di onestà intellettuale -quell’onestà bastante per cercare di non accontentarsi supinamente del punto di vista che gli viene presentato, per dire, ma cercare di considerare il problema sotto più di un aspetto… quella persona non potrà fare a meno di rendersi conto che l’unica spiegazione sensata coerente con i fatti esposti sia, in realtà, che il vero problema venga proprio esattamente dall’unica cosa restata costante per tutti quegli anni. Ovvero il popolo ebraico stesso.

Nota: questa non è affatto la mia opinione; dato che ritengo che l’atteggiamento verso gli ebrei dall’antichità all’età moderna sia cambiato in modo quasi completo -esattamente, ovvio, come tutto il resto del mondo intorno; e quindi non concordando con le premesse, non arrivo affatto a questa conclusione. Ma se così non fosse -e così potrebbe non essere per altri- libri del genere rischierebbero di ottenere un effetto esattamente opposto a quello inteso. Sarebbe il caso che gli autori se ne rendessero conto.

Fare tutta l’erba un fascio è sempre una politica pericolosa; anche per chi credi di aiutare, alla fine.

Annunci

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Immagine | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...