Se per una volta avevamo superato gli Stati Uniti, ma nessuno ve l’ha detto

L’Italia supera gli Usa, nel numero di citazioni, con un terzo della spesa. Supera la Francia e la Germania con la metà.
Le università italiane finiscono in fondo alle classifiche mondiali per un altro motivo: pochi professori, pochi servizi. Pochi soldi, essenzialmente.
Eppure.

OggiScienza

492px-Map_of_Italy-it-2.svgCRONACA – Il numero di volte che un articolo scientifico è stato citato, ovvero la misura moderna della “qualità” della ricerca: per gli amici, impact factor. Un metro di valutazione ormai molto noto e non condiviso da tutti, che tuttavia ha portato l’Italia a superare gli Stati Uniti. Addirittura? Sì, addirittura, lo ha stabilito uno studio commissionato dal governo britannico e ne hanno parlato anche su Nature, mentre dalla stampa italiana il risultato è stato pressoché ignorato del tutto.

Un articolo, quello comparso su Nature, che per una volta tesse le lodi dello stivale riportando i numeri del caso. Gli analisti della casa editrice Elsevier hanno stilato la classifica (il report completo qui), normalizzata per disciplina, portando a emergere tratti positivi come l’efficienza della nostra ricerca (risultata ottima). Nel 2012, ad esempio, con un notevole numero di citazioni ottenute per unità di spesa in ricerca e sviluppo siamo…

View original post 511 altre parole

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...