Big Hero 6: un film per bambini, e creatori.

L’ultimo film Disney, è come è giusto, un film per bambini. È un buon film, naturalmente, neppure scontato quanto potresti temere: è più interessante di parecchi film di supereroi per adulti, in effetti. Però insomma, è un film di supereroi; per quanto si possa fare quello è… e per altro verso, “San Fransokyo”, se anche piacesse il Golden Gate in stile pagoda (hint: lo adoro), non può lontanamente rivaleggiare con il fascino fiabesco di una torre nel bosco, o di un fiordo innevato in Norvegia.

Perché, allora, l’ho apprezzato quanto mia cugina (8 anni)? Semplice. Perché conosco il presente che diventerà futuro meglio di mia nonna; che povera, invece è uscita dal cinema scandalizzata, dicendo “sì, ma mostrano un sacco di sciocchezze che non sono vere”… ho dovuto trattenermi dal mettermi a ridere. Il bello di questo film (…ironico, essendo un film Disney) è che …c’è molta meno fantasia di quanto si potrebbe pensare!

Ok, parecchio è ancora impossibile. Il display olografico 3D, per dirne una, è ancora fantascienza… ma la tastiera virtuale, no!

key

E sì, probabilmente non puoi ancora stampare un robot come quello. Ma una pistola sì.

Controllo mentale? Perché no! Mini-droni collaborativi? Ci stiamo lavorando!

Kilobots_570

Oh, e turbine eoliche-dirigibile? Oh. Yeah.

Vorrei precisare: la tecnologia ha creato supereroi dagli anni ’40. Che si tratti di esperimenti militari segreti, raggi gamma/cosmici, o ragni radioattivi -o semplicemente quello che un sacco di soldi può comprare, non c’è dubbio che non sia lasciata correre la fantasia in questo campo. Che cosa c’è di nuovo?

Uno: verosimile. Perché…

no -nessun tipo di radiazione ti trasformerà in un supereroe! No, no e no, in qualunque senso lo guardi: l’unico effetto ragionevole dell’esposizione a radiazioni è un tipo molto diverso di film. Certo: serve ancora un notevole balzo di sospensione dell’incredulità, ma… anziché richiedere il completo salto in una narrativa irreale dall’A alla Z, la sapiente continua introduzione di dettagli che sembrano futuristici ed invece sono realtà fa miracoli (per chi se ne rende conto) per sfumare la barriera da saltare. Ti fa davvero sentire che quelle cose sono possibili… o quasi!

Vogliamo parlare del contesto in cui la scienza è rappresentata? Ok, abbiamo il bambino prodigio. Ma oltre ai laboratori supersegreti di esercito e supercriminale, dove si fa scienza che rasenta la magia, la gran parte dell’azione è rappresentata… in un un’università! Ho visitato, grazie ad un amico che ci studia, il dipartimento di ingegneria robotica del politecnico di Zurigo… lo spirito dell’ambiente che mi è rimasto era sorprendentemente somigliante. Sono rappresentati anche l’entusiasmo del giovane ricercatore per migliorare il mondo -e gli innumerevoli estenuanti tentativi che si frappongono all’obiettivo. La distanza con la tipica scienza irreale “da film” è siderale. Per non parlare, della fiera della tecnologia che assomiglia sorprendentemente a quella a cui ho partecipato!

Due: vicino!

Nessuno ha raggi cosmici nel cortile di casa (fortunatamente); e nessuno può condurre progetti di ricerca segreti per creare un supersoldato il pomeriggio della domenica …né, del resto, abbiamo i soldi per comprare apparati impensabilmente avanzati

batman-iron-man-demotivational-money-superheroes-2649262-2365x2157

No: e tuttavia, tu potrai a breve stampare un esoscheletro high-tech in poche ore.O qualcosa di simile.

Il focus del film non è tecnologia arcana, irraggiungibile, che nessun uomo comune vedrà mai: bensì quella che sarà nella tua casa prima che tu te ne accorga. Arrivando proprio da università, industrie e fiere non così lontane da quelle messe in scena.

The future is now.

Insomma: come Wreck-it Ralph è (oltre che una gran bella storia), un immenso omaggio al mondo dei video game, Big Hero 6 omaggia un’altra categoria di nerd: quelli che stanno costruendo il futuro.

Direi consigliato.

Annunci

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Scienza e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...