A tale of two systems …and a half -or: smile, it’s 2015!

Ok, Chrome o Firefox ce l’hanno tutti. Quello che è interessante notare la differenza tra Linux e Windows nelle azioni un po’ più borderline che non surfare il web.

Ad esempio, montare un filsystem in una cartella. Forse non sapete che è possibile prendere una partizione (quelle cose che sotto windows vedete come C: D: etc) e inserirla in una cartella: in pratica, quando cliccate sulla cartella venite in realtà rediretti alla radice di quell’altro filesystem.

È una cosa inutile all’utente tipico, ma serve a fare cose un po’ comlpesse. Ad esempio, nel mio computer ho sia windows che Linux Mint, e nell’SSD da 120GB stanno un po’ stretti: non ha senso avere due volte la cartella Dropbox, e per di più non essere certo che siano sincronizzate se la connessione ha problemi. Allora ho creato una partizione apposita, e l’ho montata al posto della cartella Dropbox di entrambi gli os.

Ok, ma cosa bisogna fare nei due sistemi?

Per Windows le istruzioni sono qui. In pratica

  1. Fare clic sul pulsante Start Immagine del pulsante Start

  2. Scegliere Pannello di controllo

  3. Fare clic su Sistema e sicurezza

  4. Fare click su Strumenti di amministrazione

  5. Fare doppio clic su Gestione Computer Autorizzazioni di amministratore necessarie -qualora venisse richiesto, fornire una password amministratore o una conferma.

  6. A sinistra fare clic su Gestione disco in Archiviazione.

  7. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’unità da montare e quindi scegliere Cambia lettera e percorso di unità.

  8. Fare clic su Aggiungi

  9. Fare click su Monta in questa cartella vuota NTFS

  10. Digitare il percorso di una cartella vuota di un’unità NTFS o fare clic su Sfoglia per individuarlo.

  11. Fare clic su OK

  12. E di nuovo su OK.

Funziona, ma… whew. Lunghetto, e tortuoso.

Ok, ma su Linux?

Beh, quello che vi consiglieranno i “vecchi” utenti sarà più o meno (non spaventatevi):

  1. apri il terminale (lol ne dubitavate? 😀 )
  2. dare il comando sudo blkid
  3. nello stampato, individuare quale la vostra partizione, e segnarvi il codice che compare dopo UUID=
  4. aprire da root il file /etc/fstab (ad esempio con gksudo gedit /etc/fstab)
  5. inserire in fondo al file una stringa del tipo
    /dev/disk/by-uuid/[lo UUID trovato al punto 3] [la cartella dove volete montarlo] auto nosuid,nodev,nofail 0 0
  6. salvare
  7. applicare i cambiamenti con, da terminale sudo mount -a

…eh?

Non è niente di che, vi assicuro… ma a guardarlo dall’esterno, mi rendo perfettamente conto che non sembra molto amichevole!

Ok. Ma io non ho fatto così!

Volete sapere quali sono i passi necessari in Linux Mint?

  1. Premi il tasto Win (apre la ricerca)
  2. cerca e apri “Disks”
  3. individua la tua partizione -in un comodo schema grafico; esattamente come in Windows
  4. clicca sull’icona degli ingranaggi
  5. scegli “edit mount options”
  6. Disattiva “automatic mount”
  7. Scegli “mount at boot”
  8. Scrivi il mount point, ovvero la cartella dove vuoi che compaia
  9. Click ok
  10. Chiudi Disks

Fatto!

Più o meno la stessa procedura di Windows! Ecco: con la differenza che il programma che serve ha un nome facile ed intuitivo -piuttosto che essere sepolto nelle viscere oscure del sistema. E offre più opzioni, che però possono essere ignorate.

Per questo ho accennato ad ‘un sistema e mezzo’, nel titolo. Windows è solo windows, prendere o lasciare.
Linux ha un sistema completo da terminale, fatto di sudo e blkid e man e fsck.ext4, ma …siamo nel 2015! ed oggi, a questo si sovrappone (almeno nelle distro popolari, come Ubuntu e derivate) tutto un universo di programmi che duplicano l’intera parte esposta all’utente in modo altrettanto intuitivo e semplice di windows, se non di più.

Basta non lasciarsi spaventare, e provare.

Annunci

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...