Tempesta perfetta?

Metà della periferia d’Europa è in rivolta; e ha anche ragione.

Sarebbe bello se Tsipras non avesse suicidato la Grecia prima del tempo e avessero partecipato anche loro, ma è tutto sommato irrilevante. I paesi pesanti sono di Renzi e Hollande, e loro hanno fatto la cosa ragionevole: prendendo posizione di principio ‘contro’, ma allo stesso tempo facendo i compiti a casa.

In autunno l’Europa avrà agonizzato un altro anno di zerovirgola, e sarà chiaro che così non si va da nessuna parte. E quando la Spagna andrà in mano a Podemos, più gli omologhi in Portogallo e Irlanda per buona misura, creando la possibilità di un blocco che non può essere ignorato, e possibilmente di una rottura pericolosa davvero… i socialisti già ‘di governo’ scopriranno all’improvviso di essere i rivoluzionari ragionevoli -quelli con cui si tratta.

Non sono cuor di leone. Ma non hanno scelta: la pazienza è una risorsa limitata. Abbondante, ma segna sempre più la spia rossa. Se non porteranno a casa risultati eccellenti per la fine della legislatura, risultatiti che sembrano sempre meno verosimili con lo status quo, avranno sempre meno da contrapporre al populismo montante.

…Renzi, dopotutto, come “rottamatore con garbo” è nato. Sarebbe l’ora del #Merkelstaiserena. Ma si muoverà solo quano potrà vincere.

E la trattativa, se fatta in modo ragionevole, per valere qualcosa non può portare che a due cose: un (inizio di) welfare comune europeo, e ancora più QE; visto che quello attuale ha evitato il peggio sui titoli di stato, ma di certo non ha revitalizzato l’economia quanto serve.

Il mega-QE-Godzilla-banzai! del Giappone, viceversa, che tutti davano per mostruoso, ha dimostrato di essere invece -proprio della misura giusta. Ha sconfitto la deflazione pur dopo decenni di nulla, portando l’aumento dei prezzi allo sconvolgente tasso del… 2,3%. Mentre l’interesse sui titoli di stato si è a malapena mosso -rendendo il tasso reale di gran lunga _negativo_. Non saremo mai il Giappone, ma quella è la via.

E devo ricordare che negli USA, Paese dell’individualismo, della responsabilità e del farcela da soli ad ogni costo, il governo federale provede “food stamp” a quasi 50 milioni di persone a basso reddito?

Se poi alla Germania ancora non sta bene… ad un certo punto quella è la porta anche per lei. Un Euro nord ed uno sud per uno o due decenni e poi si vede non sarebbe la tragedia peggiore ormai.

euro-break-up-22881102

Annunci

Informazioni su francescodondi

Qui il mio curriculum online. "nerd score"
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...